Principali Errori da non commettere prima di aprire un ecommerce

1) PARTIRE DAL PROPRIO BUDGET E NON DA QUANTO RICHIEDE IL MERCATO DI RIFERIMENTO

Dice imprenditore Tizio al suo amico Caio: “Ho 20 mila euro in banca e vorrei aprire un ecommerce” risponde Caio “Io ne metto altri 20, con 40 mila euro abbiamo soldi a sufficienza per avere successo“.

La maggior parte degli ecommerce iniziano così (a dire la verità anche con budget inferiori🙁 molto spesso ) contandosi i soldi in tasca per andare il giorno dopo a spendere tutto o quasi il budget in piattaforma e sviluppo.

Non viene fatta nessuna ricerca di mercato, nessuna pianificazione o business model che possa indicare se i soldi messi sul piatto sono sufficienti o meno.

Più il mercato dove vuoi entrare è ampio e più budget ti servirà. Più persone vuoi raggiungere e più dovrai investire per avere visibilità.

Se poi vuoi anche internazionalizzare moltiplica l’investimento o quasi per ogni paese dove vuoi vendere.

Pertanto evita di partire da quanti soldi hai in banca o nel portafogli, ma comprendi attraverso dei business plan quanto ti serve per raggiungere il break even e poi valuterai se ne hai abbastanza oppure se trovarli per avere le spalle coperte ma soprattutto se vale la pena investirli.

2) CREDERE CHE LA PIATTAFORMA SIA CIÒ CHE TI FA VENDERE

Quasi la maggior parte degli imprenditori che mi contattano sono incazzati con le web agency per vari motivi, ma principalmente per uno: “il sito non vende”

Come se fosse la piattaforma web a far vendere o meno, soprattutto in fase iniziale……….

> continua a leggere su EcommerceSchool.it/blog